the Mozzoni


Stemma del XVI secolo

La famiglia Mozzoni fece la sua comparsa in Valceresio nel XIII° secolo ed ancora oggi i discendenti di quella famiglia abitano a Bisuschio. I Mozzoni si fecero più volte portavoce delle esigenze e richieste della Comunità della pieve di Arcisate come testimonia il fatto che spesso vennero eletti come rappresentanti della Comunità presso i palazzi di Milano. L'apice del potere la famiglia lo raggiunse nel XV° e XVI° secolo. Infatti fu proprio in quel periodo che la famiglia decise di costruire il Casino di caccia (attorno al 1440) e poi la Villa con i giardini (1530-1560), per adeguarsi alla moda del tempo e accogliere ospiti illustri, amici e parenti.


Cecilia Mozzoni sposa nel 1559 Ascanio Mozzoni
suo lontano parente

Nel Ottobre del 1476 i Mozzoni riuscirono ad invitare a Bisuschio il Duca di Milano Galeazzo Maria Sforza, grande cacciatore e amante della bella vita. Fu così che durante questa battuta di caccia Agostino Mozzoni salvò il Duca da un attacco di un orso bruno del peso di 200 libbre. Per aver avuto salva la vita, il Duca diede alla famiglia Mozzoni l'esenzione di 10 Scudi d'oro su ogni proprietà.
Qui sotto potete scaricare l'articolo apparso su “il Calandari dra famiglia Bosina par ur 2003”, Varese 2002 pp. 44-70 a cura di Gianpiero Buzzi e Leonida Besozzi, in cui vengono spiegati nel dettaglio gli avvenimenti della famiglia Mozzoni dalle origini ad oggi.

AttachmentSize
StoriaMozzoni.pdf192.12 KB